CfP Convegno Il fototesto (auto)biografico: confini e traumi

 

Genova, 8-10 maggio 2024

Nell’ambito del lavori del PRIN 2020 “Il Fototesto: retoriche, poetiche e aspetti cognitivi” (2020YB7J25), l’Unità di ricerca dell’Università di Genova – M. Amatulli, E. Bricco, R. Francavilla, M. Gaboriaud, L. Quercioli, S. Riva, C. Rolla –  organizza un convegno sulle poetiche del trauma, che prosegue la riflessione sulle specificità della narrazione fototestuale iniziata nell’ottobre del 2023 durante il seminario di studio “Immagini, malgrado il testo, ‘attorno’ alla Shoah” (Urbino 17-18 ottobre 2023). 

In questo secondo incontro scientifico si intende riflettere sui percorsi di creazione fototestuale di autrici e autori mossi da necessità personali e/o collettive legate alla narrazione, anche in chiave riparativa, di eventi traumatici. Tali itinerari di creazione personale, autobiografica, biografica e/o documentale, in cui la fotografia e la scrittura convergono nella produzione di opere intermediali, saranno interrogati a partire da approcci incentrati sulle cause originarie dei traumi: eventi storici che hanno avuto impatti sia collettivi sia individuali, e eventi personali che hanno comportato scomparse, perdite e lutti.  

Si partirà dalla constatazione che, di solito, autrici e autori affrontano il racconto doloroso di eventi/traumi allo scopo di oltrepassarli e che l’atto creativo può essere considerato come una tappa del percorso di superamento della situazione di difficoltà allo scopo di arrivare alla riparazione. In tale prospettiva, la scrittura e l’apparato fotografico si inseriscono  in processi che talvolta conducono a esperienze di assistenza, cura e rielaborazione, per giungere alla resilienza e all’empowerment

Il convegno intende indagare la maniera in cui il fototesto interagisce con il genere (auto)biografico e lo rinnova. Si potrà far dialogare la ricostruzione della memoria individuale in relazione alla memoria collettiva. Ci si chiederà ad esempio qual è l’apporto delle immagini dell’album di famiglia e quelle dell’archivio collettivo, e come si possa eventualmente sopperire all’assenza di immagini (archivi familiari distrutti da guerre, persi nelle migrazioni…).

La riflessione si concentrerà attorno alla nozione di confine, a partire dalla problematica relazione tra la fotografia e il testo. Ci si interrogherà su esperienze creative che affrontano le nozioni di:

  • Confini invalicabili: esperienza di guerra (recenti dopo il 1970), terrorismo, mafia, catastrofi naturali, crisi climatica, crisi economiche, pandemie…
  • Confini attraversati: esperienze migratorie, esilio, genere, classe sociale…
  • Confini percepiti: malattia, disabilità, lutto, abuso, discriminazione…

Naturalmente, è difficile distinguere i confini quando si tratta di esperienze umane pertanto le tre frontiere sopra elencate sono da intendersi come spazi porosi che possono dialogare tra loro.

Saranno accolte volentieri le proposte che mettono in questione lo statuto (auto)finzionale o documentario del fototesto e il ruolo del formato dei dispositivi fototestuali (quale media? quale diffusione? per quali lettori?). 

Consultare la selezione bibliografica online

Comitato scientifico: Margareth Amatulli, Elisa Bricco, Michele Cometa, Roberto Francavilla, Marie Gaboriaud, Vittorio Gallese, Magali Nachtergael, Laura Quercioli, Silvia Riva, Maria Rizzarelli, Chiara Rolla.

Comitato organizzativo: Elisa Arecco, Eliana Bergaglio, Rebecca Biallo

Artisti ospiti: Olenka Carrasco (Francia- Venezuela), Delio Jasse (Italia-Angola), Pasquale Polidori (Italia), Libera Zbigniew (Polonia)

Keynote speakers: Cristina Demaria (Università Alma Mater Bologna), Magali Nachtergael (Université Bordeaux Montaigne)

Organizzazione

Lingue del convegno: italiano, inglese, francese

Giornate : Mercoledì 8/05 pm, giovedì 9/05 am e pm, venerdì 10/05 am e pm

La proposta deve includere un titolo provvisorio, un abstract di non più di 5.000 caratteri e una breve nota bio-bibliografica. Deve essere inviata a fototestogenova2024@gmail.com  entro il 30 novembre 2023

Le risposte saranno date dopo il 15 dicembre 2023. 

Il convegno sarà organizzato in modo tale che tutti i partecipanti dovranno viaggiare e soggiornare a proprie spese. Saranno organizzati pranzi e cene. Non è prevista una quota di iscrizione. 

È prevista la pubblicazione degli atti: tutti i lavori saranno sottoposti a doppia revisione cieca. 

Tutti i dettagli saranno pubblicati sulla pagina web dedicata 

https://argec.hypotheses.org

L’appel à contribution en français:

The Call for paper in english:

Image: Extrait du film Les Enfants du 209, rue Saint-Maur, Paris Xe, de Ruth Zylberman



Citer ce billet
Marie Gaboriaud (2023, 6 novembre). CfP Convegno Il fototesto (auto)biografico: confini e traumi. ARGEC. Consulté le 24 mai 2024, à l’adresse https://doi.org/10.58079/cwzh

Marie Gaboriaud

Chercheuse en littérature française à l'Université de Gênes. Responsable du carnet.

Vous aimerez aussi...

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *

Ce site utilise Akismet pour réduire les indésirables. En savoir plus sur comment les données de vos commentaires sont utilisées.

Rechercher dans OpenEdition Search

Vous allez être redirigé vers OpenEdition Search